“Non ho nessun obiettivo come posso fare?”

Mi capita sempre più spesso di avere a che fare con persone che non hanno nessuno obiettivo, in molti casi queste persone non si pongono neanche il problema, ma se ora tu ti stai ponendo questa domanda sei già sulla buona strada per cambiare la tua vita.


La prima cosa che ti faccio notare è che se ti stai ponendo questa domanda molto probabilmente hai perso la bussola o stai andando in una direzione che ti ha portato lontano da te stesso/a.


Magari fino ad ora sei andato/a avanti lasciandoti trascinare, lasciandoti vivere, non agendo ma reagendo a tutto ciò che avveniva attorno a te. Schiavo rassegnato di fronte agli eventi esterni.


Sono tantissimi a vivere in questo modo, per anni, facendo sempre le stese cose e non aver mai il tempo di fermarsi a riflettere. Una vita casa-lavoro-casa, dove la massima trasgressione è magari quella di uscire una sera a bersi una birra con gli amici.


Se hai invece iniziato a porti questa domanda e a cercare risposte, significa che hai aperto gli occhi. Hai compreso in quale buco nero sei finito e hai deciso di tirartene fuori in qualche modo.


Magari non sai come fare a cambiare direzione, e questo lo capisco, anche perché non avviene certo con un semplice schiocco di dita e non credere alle ricette miracolose proposte sui social.
Tuttavia, se ti sei reso/a conto che non hai obiettivi o stimoli, è un importante punto di partenza verso qualcosa che può essere una svolta per la tua vita.


Se oggi sei in una condizione in cui non hai obiettivi e non riesci a vederne, è perché probabilmente hai sbagliato delle scelte nella tua vita e ti ritrovi in una situazione che lontana da te, in cui non ti vedi più, oppure ha collezionato una serie di sconfitte e fallimenti che hai lasciato il timone della tua barca alla deriva, o peggio hai lasciato agli altri decidere per te.


In molti casi lavoro con persone che si sono infilate in situazioni da cui non riescono più ad uscire, magari hanno iniziato per necessità a fare un lavoro che non gli piaceva neanche tanto, poi hanno iniziato a fare spese, finanziamenti, la macchina, il piccolo debito ecc. e questo li ha resi ancora più schiavi di quel lavoro, sono passati giorni, mesi, anni e si sono addirittura abituati a vivere in quel modo rinunciando alla propria felicità e accontentandosi di qualche serata con gli amici come massima espressione di felicità…


Se anche tu hai trascinato questa situazione fino ad oggi, in molti casi per un motivo ben preciso, la paura.

Paura di non riuscire, paura di fallire, paura di sbagliare, paura di non essere in grado di intraprendere la tua strada, paura di ritrovarti da solo, paura di prendere le distanze dagli insegnamenti e condizionamenti che ti hanno inculcato, paura di rischiare.


Hai preferito aderire a quel vecchio programma, confortante e senza rischi, che ti hanno consigliato di seguire perché “più sicuro”.


E se nel frattempo hai spento i tuoi sogni e tue emozioni poco importa.

Poco importa anche se si è spenta la tua voglia di cambiare e migliorarti.


Ma quello che si ha dentro prima o poi esce sempre fuori. E questo è il tuo momento!


Hai alzato lo sguardo, visto un orizzonte vuoto e provato paura.

Paura, questa volta, che tutto possa rimanere esattamente così com’è.
Paura di vedere la tua vita sfuggire dalle tua mani senza aver fatto nulla per conseguire il tuo successo personale e la tua felicità.


Devi accoglierla e ringraziarla, questa paura. Insieme al dolore, infatti, è una delle più potenti leve per il cambiamento.
La domanda giusta: cosa desideri davvero?


Forse è trascorso tempo da quando hai dato spazio a un desiderio che fosse tuo in tutto e per tutto. Che non fosse frutto di suggerimenti, consigli, raccomandazioni altrui.


E’ arrivato il momento di riscoprirti, ritrovare i tuoi sogni, le tue vere passioni,  liberarti di tutte quelle influenze esterne che hanno dettato quali dovessero essere le tue speranze per il futuro.


Non è più tempo di domandarti: “Cosa posso fare quando non ho nessun obiettivo?”.

La domanda giusta d’ora in poi dovrà essere: “Che cosa voglio per me stesso?”.

Questo è l’unico quesito a cui ha senso tu trovi risposta in questo momento.


Devi ritrovare la tua essenza, capire ciò che ti smuove e ti rende vivo ed entusiasta di affrontare il nuovo giorno ogni mattina.
Non c’è più spazio per chi ti vuole condizionare, per rimuginare sul tuo passato.


Allontana da te le persone che non credono tu possa cambiare, chi accetta il malessere come status quo, chi non vuole vederti diverso da come sei sempre stato.


Allontana da te chi è abituato a lamentarsi, di tutto a criticare tutto senza mai fare nulla per cambiare la propria situazione.
Insieme a loro, cerca di mettere da parte anche i sensi di colpa che sei abituato a provare ogni volta che ti allontani dal sentiero scontato, dalle tue abitudini.


Tu sei molto più di questo. Devi solo concederti fiducia e crederci anche tu.

Esci dal loop, inizia a cambiare!
Naturalmente questo non basta.


Non lo dico per mettere le mani avanti.
Non basta prendere coscienza e iniziare a compiere il primo, timido passo verso la propria realizzazione.
Chiedersi “Cosa posso fare quando non ho nessun obiettivo?” è soltanto l’inizio della tua presa di coscienza.


Il passo successivo è quello di RIPARTIRE DA TE !

Iniziare a scandagliare l’universo dei tuoi desideri, capire quali sono le ferite che ti porti dietro e che condizionano le tue scelte, capire quali abitudini devi cambiare, quali sono i comportamenti disfunzionali che stai reiterando ecc.

Per aiutarti in questo ho elaborato un percorso di crescita personale a numero chiuso, che ti aiuterà a tirare fuori il meglio da te, a scoprire quali sono i tuoi blocchi, i tuoi schemi mentali che ti hanno portato dove sei ora.

Un percorso in cui ti darò tutti gli strumenti e le tecniche per velocizzare il tuo cambiamento e per crearti un mindset che ti possa accompagnare per sempre.


Questo percorso si chiama RIPARTO DA ME!


25 ore molto intense, che in questo periodo di pandemia, propongo in diretta online su una piattaforma interattiva per avere il massimo coinvolgimento da parte di chi partecipa con esercizi e interazioni continue.


Al termine del percorso, così come hanno già provato molti altri, sarai ormai abituata/o a sognare senza porti confini, a spostare l’asticella dei tuoi traguardi sempre un po’ più in là, a vivere in grande, dentro e fuori.


Perché avrai acquisito una delle abitudini più incredibili e portentose: l’abitudine al cambiamento. A quel punto sì, sarai davvero arrivato.
Vedi sul mio sito i dettagli del corso “RIPARTO DA ME!

Luigi Gallo

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.